MANICURE: Gli errori più comuni

Ti ha mai capitato di commettere alcuni di Questi errori facendo una manicure?

Non pulire gli strumenti prima di fare una manicure. E’ importante assicurarsi di eseguire una corretta igenizzazzione.

Il modo più semplice e sicuro è usare un disinfettante come la Amuchina oppure l’alcool.

Tagliare le cuticola.

Qui mi sento chiamata in causa ammetto molte volte l’ho fatto.

Questa  deve essere spinta indietro perché si creano dei tagli non protetti sulle dita che potrebbero infettarsi . Inoltre quando questa iniziano a crescere  sono storte e disordinate. La cosa migliore è spingerle con un bastoncino di legno di arancio cosi saranno protette.

Non usare una base per lo smalto .

Molte colleghe  lo ritengono un spreco di tempo, ma saltando questo passaggio fanno si che l’applicazione dello smalto duri poco.

Questo accade perché le nostre unghie producono oli naturali facendo cosi che non se aderisca bene lo smalto. Con la base si mantengono sotto controllo proprio questi “oli” e si garantisce un risultato migliore.

Applicare strati spessi per avere un aspetto pigmento e senza striscia.

A volte davo la colpa a qualche cliente che era disattenta ma  poi ho capito che in questo caso ero io la colpevole.

Quando si applica lo smalto spesso perché voglio il colore più deciso se metterà molto tempo in asciugare specialmente i colori scuri .

La cosa migliore da fare è fare 3 /4 strati di smalto sottile invece di 1 o 2 più spessi. In questo modo l’asciugatura avviene più velocemente.


Uso di “Cotton fioc”.

Non uso i “Cottonfioc” nel mio istituto ma alcune colleghe si, anche le cliente a casa spesso lo fanno.

Usare questi bastoncini, non va bene perché tendono a  rovinare la manicure e spesso vi costringono a ri-niziare da capo.

Suggerisco di usare altri strumenti; Ci sono delle penne fatte appositamente per questo lavoro.

Altra cosa da evitare assolutamente, è “limare” avanti e indietro per ottenere una superficie liscia di base per la manicure.

Questo in realtà danneggia L’ unghia e rovina tutta la manicure . Limare avanti e indietro fa venire delle micro-inclinature il che da allo smalto un aspetto fragile e e irregolare. Tra l’altro limare le unghie, le indebolisce e le fa rompere più facilmente.

La limatura va fatta solo con movimenti circolari o solo in una direzione.

Questo impedirà alle unghie di indebolirsi e goderemo di una cliente soddisfatta.

Non applicare smalto sotto i bordi delle unghie.

Eccomi di nuovo… mi sento chiamata in causa 🙂 Io all’inizio non lo facevo ma per alcune colleghe questa è una buona pratica abituale.

Quando ho iniziato a metterlo in pratica ho visto che le cliente che lavorano con le mani spesso in acqua, avevano una maggior durata dell’applicazione dello smalto.

Ho capito che faceva da “sigillante” così lo smalto non si staccava.

Asciugare le unghie in acqua fredda.

L’acqua fredda si utilizza per fare asciugare più velocemente il trattamento, ma spesso questo non accade!

L’acqua fredda indurisce lo smalto invece di asciugarlo, infatti lo smalto per essere asciugato richiede l’ossigeno normalmente presente nell’aria. Solo in questo modo l’asciugatura è ottimale, ma se proprio abbiamo fretta, usiamo un ventilatore o un “asciuga smalto”.

Scuotere la bottiglia di smalto.

Sembra una cosa del tutto logica. Sembra che cosi lo smalto si distribuisca su tutta la bottiglia in modo uniforme soprattutto quando lo smalto si sta esaurendo.

Quello che non sapevo, era che facendo cosi  scuotendo la bottiglia stiamo mescolando l’aria intrappolata all’interno della bottiglia con lo smalto.

Questo procedimento, crea delle piccole bolle (piccole tasche) che vengono trasferite dallo smalto alle unghie. Invece di agitare lo smalto dobbiamo farlo girare lentamente e orizzontalmente tra le mani . 

Ti è piaciuto questo articolo?
Fammi sapere come ti sei trovata con la tua manicure!


2 comments

  1. Maria Fernanda ha detto:

    Informazioni molto utili!

Leave a Reply